Regolazione della risposta allo stress

Il MedMatrix è un’apparecchiatura utilizzata per:

  • La disintossicazione e la deacidificazione della matrice extracellulare

  • La rigenerazione e il drenaggio della matrice extracellulare

  • Modulazione del sistema immunitario

  • Trattamento dei campi di disturbo

Per comprendere il perché è utile il trattamento con questa apparecchiatura  dobbiamo ricordare alcuni semplici aspetti di fisiologia e istologia.

Prima di tutto qualsiasi tipologia di tessuto è formato da una serie di cellule tra le quali scorrono diversi canalicoli.

All’interno di questi canalicoli ritroviamo una sostanza semiliquida dentro la quale scorrono i capillari, i vasi linfatici, le fibre nervose e le cellule del sistema immunitario.

Nell’insieme questa struttura è denominata Matrice Extracellulare e la sua funzione è di importanza vitale per il buon funzionamento di tutto l’organismo.

Qualsiasi malattia sia acuta che cronica inizia sempre con un’alterazione della Matrice Extracellulare e con una disfunzione delle fibre nervose del sistema ortosimpatico.

Quando la Matrice si riempie di tossine derivanti sia dal metabolismo endogeno che dall’inquinamento ambientale e le fibre nervose ortosimpatiche si irritano inizia a manifestarsi l’infiammazione cronica di basso grado  e quel tessuto o quell’organo inizia a dare i primi segni di disfunzione.

In una prima fase il problema si manifesta con l’insorgenza di una serie di sintomi vaghi (stanchezza, disturbi del sonno, disturbi digestivi, disturbi ginecologici ecc…) e poi con la manifestazione di una patologia d’organo vera e propria.

Ecco che il MedMatrix viene in aiuto sin dalle prime fasi di sviluppo delle problematiche perché aiuta la Matrice a scaricare le tossine, a ridurre l’infiammazione cronica di basso grado e a rigenerarsi in modo veramente rapido ed efficace mentre nel frattempo anche il sistema immunitario viene rinforzato.

L’apparecchiatura lavora attraverso tre diversi programmi:

  • Suzione petecchiale che rappresenta una sorta di moderna coppettazione che favorisce una profonda pulizia meccanica dei tessuti. Durante questa fase di trattamento le scorie metaboliche vengono portate nella zona più superficiale del corpo per essere poi eliminate all’esterno e l’apparecchiatura rileva le frequenze patologiche di queste tossine che saranno poi utilizzate nella seconda fase durante la Terapia d’Informazione di Sistema (SIT).

  • Terapia S.I.T. (Terapia di Informazione di Sistema). In questa fase l’apparecchiatura invia segnali elettromagnetici per annullare le frequenze patologiche registrate nella fase precedente e segnali per la regolazione della funzione metabolica dei tessuti e degli organi coinvolti.

  • Trattamento con impulsi a corrente continua grazie ai quali le cariche elettriche delle scorie vengono neutralizzate e il pH sistemico viene regolato.

  • Il trattamento è NON invasivo e non comporta utilizzo di aghi e il numero di sedute necessarie può variare da 2 a 5 a seconda della storia clinica e dei dati ricavati dall’impedenziometria e dal PPG Stress Flow

Chiama il numero 334 9933044 per fissare un appuntamento